PIRATA all’Acrobax (Roma)

 

Dalle 19.00 proiezioni video « Tessendo Autonomie » a cura di Piattafoma LaPirata

Video della Marcia Zapatista del Silencio

Apericena messicana

Dalle 20.30 dibattito MEXICO EN REBELDIA insieme a: -Vittorio Sergi autore di  » il vento dal basso, nel Messico della rivoluzione in corso »

-Collegamenti dal Chiapas

- A seguire selezioni musicali a cura di La Esquina del Soul- ondarossa.info

Il 1 gennaio 1994 la rivolta zapatista portava sotto gli occhi di tutti/e un nuovo modo di intendere la ribellione; una scintilla che dalla resistenza ai trattati di libero commercio neoliberisti arrivava ad immaginare la costruzione di un altro mondo “desde abajo y a la isquierda” (dal basso e a sinistra). Un immaginario che diventa pratica quotidiana sperimentando resistenza e autogestione nei territori « liberati » e contagiando nel resto del Messico, e non solo, tanti movimenti sociali attraverso la Sesta Dichiarazione della selva Lacandona e l’Altra Campagna del 2006 che farà da sfondo alle rivolte di Atenco e Oaxaca. Quasi vent’anni dopo, simbolicamente nel giorno della « predetta fine del mondo » il movimento zapatista torna ad invadere le piazze di tutto il chiapas in una mobilitazione silenziosa ma « assordante ». Come dal loro comunicato: « questo è il suono del vostro mondo distruggendosi, questo è il suono del nostro risorgendo… »